LEONETTO TINTORI: L'ARTISTA




Pittore, ma soprattutto scultore e valido inventore di forme, Tintori è stato un uomo schivo e riservato, restio alle mode e alla mondanità culturale.

Leonetto Tintori, per quanto siano poche le sue partecipazioni espositive e per quanto il suo nome come pittore non sia particolarmente noto a gallerie, mercanti e collezionisti, è stato certo un artista di spessore, con una sua precisa fisionomia di narratore plastico e pittorico, di ricercatore e di sperimentatore.

Nella pittura non ha mai avuto simpatia per i colori ad olio, ha lavorato invece ad affresco e a tempera e ha usato in maniera personale molte altre tecniche.
Si è dedicato a lungo alla scagliola: arte applicata e minore che Tintori seppe trasformare in un'espressione di autentica creatività personale.
La stagione artistica del mosaico lo occupò poco più di due anni, fu una specie di attività ludica che lo assorbì completamente.
I pastelli su carta costituivano il suo linguaggio pittorico più immediato e prediletto.

Come scultore ha realizzato molti ritratti della moglie Elena, sua modella preferita, e ha partecipato a mostre regionali e quadriennali d'arte nazionali negli anni antecedenti l'ultimo conflitto mondiale. Approda poi ad un tipo di scultura policroma personalissima.

Gli ultimi quindici anni della sua esistenza li ha dedicati alla sua scuola "Laboratorio per Affresco Elena e Leonetto Tintori" prima insegnando direttamente agli allievi la tecnica, poi iniziando una sezione scientifica del laboratorio, principalmente destinata a studiare gli effetti dell'invecchiamento nella pittura murale.

Nonostante l'età avanzata trovava sempre il modo di creare pastelli, scagliole e di modellare la creta che cuoceva nel forno da tempo esistente nella sua casa-studio. La presenza di questo forno lo portò a pensare anche ad un corso di ceramica.

Nel 2000 Tintori ci ha lasciato e le sue ceneri riposano accanto a quelle di Elena nell'Arca del giardino di Vainella, ma la sua presenza semplice e autorevole è sempre viva e fa parte della magia di questo luogo: una casa-studio d'artista immersa nella campagna toscana, ma per suo volere anche bottega d'arte.



olio
pittura ad olio

affresco
affresco

tempera
tempera

scagliola
scagliola

mosaico
scagliola

pastello
pastelli

scultura
scultura